Il Collegio IPASVI è un ente di diritto pubblico non economico, istituito e regolamentato da specifiche leggi. Rappresenta l’albo professionale di:

  • Infermieri
  • Assistenti Sanitari
  • Vigilatrici d’Infanzia

Rappresenta la categoria presso tutte le istituzioni pubbliche e private e alla cittadinanza. Tutela il cittadino utente che ha il diritto sancito dalla Costituzione, di ricevere prestazioni sanitarie da personale qualificato, in possesso di uno specifico titolo di studio abilitante. Tutela gli infermieri iscritti all’albo nella loro professionalità:

  • Esercitando il potere di disciplina e di difesa degli interessi dei professionisti
  • Contrastando l’abusivismo
  • Vigilando sul rispetto del codice deontologico
  • Esercitando il potere tariffario
  • Favorendo la crescita culturale degli iscritti
  • Garantendo l’informazione
  • Offrendo servizi di supporto per un corretto esercizio professionale

L’organo di governo del Collegio è il Consiglio direttivo, che si rinnova ogni tre anni. I suoi componenti variano da 5 per le realtà con meno di 100 iscritti, a 15 per quelli che superano i 1500. Ogni consiglio distribuisce al proprio interno le cariche di presidente, vicepresidente, segretario e tesoriere. Il presidente ha la rappresentanza del Collegio ed è componente di diritto del Consiglio nazionale. Il Consiglio direttivo si riunisce di norma 1 volta al mese e una volta all’anno, presenta in occasione dell’Assemblea degli iscritti, la programmazione dell’attività del Collegio, congiuntamente al bilancio consuntivo dell’anno precedente e il bilancio preventivo per l’anno in corso.

Il Collegio dei Revisori dei conti è formato da tre componenti effettivi e uno supplente che vengono eletti dall’assemblea provinciale e hanno il compito di vigilare sulla corretta gestione finanziaria dei bilanci del Collegio.