Conflitti e relazione: gestione delle dinamiche gruppali quali aggressività, polarizzazione, capro espiatorio e altre

La capacità di comunicare in modo efficace e di stabilire una relazione positiva e emotivamente armonica col paziente e con i familiari è oggi riconosciuta utile in ogni branca della medicina, specie nell’ambito delle malattie croniche e dell’oncologia. A tal fine è necessario che il medico, l’infermiere, l’operatore sanitario vengano appositamente formati a riconoscere e governare tutte quelle istanze comunicativo-relazionali ed emozionali, spesso ambivalenti, che inevitabilmente emergono nel contatto, a volte frustrante, con la sofferenza dell’altro, mettendoli in grado di gestire tali situazioni senza esserne travolti.

L’acquisizione di strumenti per la gestione delle proprie e altrui tensioni permette non solo un più efficace rapporto terapeutico col paziente ma anche una migliore gestione delle dinamiche relazionali e del livello di benessere personale.

Essere empatici significa praticare l’attitudine ad essere completamente disponibile per un’altra persona, mettendo da parte le nostre preoccupazioni e i nostri pensieri personali, pronti ad offrire la nostra piena attenzione. Si tratta di offrire una relazione di qualità basata sull’ascolto non valutativo, dove ci concentriamo sulla comprensione dei sentimenti e bisogni fondamentali dell’altro.

Diventa efficace e funzionale riconoscere e discernere i bisogni impliciti dei pazienti e ciò avviene attraverso il riconoscimento prima dei propri bisogni.

Clicca qui per ulteriori informaizoni


Corso FAD Crespi “Ma cadere è sempre colpa grave?”
On line da mercoledì 21 gennaio fino a 29 ottobre 2015 il corso Fad Cespi messo a disposizione dalla FNC IPASVI per i propri iscritti 

Le cadute rientrano tra gli eventi avversi più frequenti nelle strutture sanitarie e possono determinare conseguenze immediate e tardive anche gravi per i pazienti, eventi per cui gli infermieri sempre più frequentemente sono chiamati a rispondere in sede giudiziaria.

Gli obiettivi del corso riservato ai propri iscritti dalla FNC IPASVI sono:

  • Analizzare il problema rischio cadute delle persone assistite sia in ambito di assistenza ospedaliera sia in ambito domiciliare;
  • Analizzare i metodi e strumenti di buone pratiche, identificati sulla base della letteratura scientifica al fine di ridurre e gestire il rischio;
  • Individuare gli strumenti accreditati per la valutazione del rischio cadute
  • Analizzare le sentenze espresse nell’ambito per identificare le responsabilità a capo della struttura/organizzazione e a capo del professionista;
  • Individuare i possibili rischi legali e gli strumenti che sostengono e tutelano l’agire professionale dell’infermiere.

Il corso, del tutto gratuito, è accreditato per le figure professionali di infermiere, infermiere pediatrico e assistente sanitario ed eroga 24 crediti ECM (Codice ECM 106511)

Clicca qui per ulteriori informazioni


Università degli Studi di Firenze – Clinica di Malattie Infettive
Medicina Tropicale e Cooperazione Sanitaria
XVI Corso di Perfezionamento, a.a. 2014/2015

Sede:aula didattica della Piastra dei Servizi, AOU Careggi, Largo Brambilla 3, 50134 Firenze

Struttura: il Corso si articola in 4 moduli di quattro giorni ciascuno con orario dalle 9:00 alle 18:00 (16-17-18-19 marzo 2015; 13-14-15-16 aprile 2015; 18-19-20-21 maggio 2015; 15-16-17-18 giugno 2015)

Obiettivi: fornire le basi culturali sia per assicurare una risposta qualificata alla domanda di salute nei viaggiatori internazionali e negli immigrati che per facilitare l’inserimento dell’operatore in programmi di cooperazione sanitaria internazionale

Scadenza iscrizione: 27 febbraio 2015

Informazioni e iscrizione:

Segreteria Corsi di Perfezionamento, NIC Didattica – AOU Careggi
Pad.3 – Stanza 125 – Primo piano, Largo Brambilla 3, 50134 Firenze,
tel 055/7944288, fax 055/7946699,
e-mail segr-perfez@polobiotec.unifi.it,
sito www.unifi.it/vp-10211-dipartimento-di-medicina-sperimentale-e-clinica.html#medicina oppure www.polobiotec.unifi.it/CMpro-v-p-1465.html

Scarica la broucure
Scarica la circolare